Nicola Colombo - Fabbro e tecnico d'arte

RITORNA

maschere e travestimenti

La fine di un Carnevale

Sono nato e cresciuto a Bellinzona, ho partecipato al Carnevale sin da bambino. Oggi che con il pretesto della sicurezza, questo Carnevale è stato trasformato in una grande discoteca privata a pagamento, mi sento defraudato di un rito antico.

La società Rabadan,  negli anni ha recintato la città e privatizzato l'evento, svuotandolo del suo significato autentico.

Il carnevale è inanzitutto rito, poi festa.

I partecipnati sono gli attori, le maschere . Un rituale arcaico che nasce dalla terra e sovverte i valori. Quando viene calato dall'alto diventa prodotto d'intrattenimento i partecipanti consumatori, finisce il carnevale.

 

Nel 2017, per protesta, mi sono travestito da Saturno e Colombino menamerda. La mia provocazione si é conclusa, come potevo immaginare, con l'arresto e l'espulsione dal Carnevale.

La vicenda,  anche a futura memoria, ne è prova evidente.

Scarica dossier pdf

 

Nell'aprile 2017 il filosofo Matteo Terzaghi intervista Chirstian Marazzi sul tema dell'esodo, nel colloquio si cita anche il carnevale bellinzonese e la sua fine.

Scarica l'intervista pdf

 

Nel 2018 con il team della Birreria Bavarese e i suoi sostenitori tentiamo un rilancio di un carnevale diverso nello storico locale, il risultato è discreto, ma La Regione dedica una pagina Lusinghiera che ci dà la forza di continuare.

Scarica l'articolo pdf

© Nicola Colombo - Designer e tecnico d'arte - Bellinzona - Pagina contatti